23 febbraio 2011

DELIRIUM TREMENS

Bombe molotov e incendio al Ministero degli Interni al Cairo ad opera di ex poliziotti. Versione ufficiale della TV italiana: è per protestare per il posto di lavoro perso e per riavere lavoro e diritti; movente raccontato dall’Egitto: è per distruggere dossier contenenti nomi di agenti/informatori, ordini e attività che vogliono occultare alla gente.

10.000 morti in Libia e 50,000 feriti (fonte Al Arabiya)… Anche l’Egitto si sta riempiendo di profughi libici. Non lasciano atterrare la figlia di Gheddafi a Malta, sempre più militari disobbediscono al beduino delirante, Bossi sproloquia di Fratelli Musulmani in Libia e in qualunque Paese arabo che persegua la democrazia, e via così… Ho la penna secca stasera e nessuna parola, perché le notizie di oggi si commentano da sè, nel bene e nel male, e sono quelle che potrete già trovare ovunque per conto vostro. Ma a me interessano le prossime news underground, e attendo nuove chicche da persone che voglio incontrare al Cairo.

Vi lascio con questa canzone tributo all’Egitto e con un post per me prezioso.

Advertisements

About Sonia Serravalli

Scrittrice (/fotografa e spirito nomade)
This entry was posted in La Rivoluzione del Popolo. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s