Ciao Khaled Said, R.I.P.

Oggi 6 giugno è stato il secondo anniversario della morte di Khaled Said in Egitto, una delle “scintille” che ha condotto allo scoppio della rivoluzione del gennaio 2011. Ad Alessandria si sono svolti cortei in sua memoria che si recavano, dietro i suoi cari, al cimitero Manara di Alessandria, la sua città. Ha partecipato a un corteo anche l’ex candidato alla presidenza Hamdeen Sabbahi, partendo dalla casa del ragazzo.

Ricordiamo che Khaled era stato ucciso il 6 giugno 2010 dopo essere stato brutalmente picchiato e sfigurato da due poliziotti egiziani che lo avevano prelevato da un internet cafè. Alcuni reportage dicono che ciò era avvenuto dopo che il ragazzo aveva caricato in internet immagini e video della polizia nell’atto di torturare prigionieri. Aveva 28 anni.

Qui il gruppo di Facebook a lui dedicato.

Advertisements

About Sonia Serravalli

Scrittrice (/fotografa e spirito nomade)
This entry was posted in La Rivoluzione del Popolo. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s