SEGUENDO L’EGITTO DALLA PIANURA TERREMOTATA

Inutile dirvi quanto sia difficile, in questo periodo, trovarsi lontani dal paese che la tua anima ha scelto come patria elettiva e non poter seguire a fondo, parlando con le persone sulla strada e nelle piazze, quello che i soliti media raccontano solo a spezzoni. Perchè il corpo è qui nei luoghi del sisma e l’anima è là, oltremare, e perché il corpo e la penna e gli occhi sono impegnati ad affrontare e a metabolizzare i fatti avvenuti in Emilia. Ma tacere non mi è possibile, per questo, piuttosto che non scrivere niente riguardo la sentenza e la fine del processo di Mubarak e dei suoi, piuttosto che tacere dopo che Piazza Tahrir era tornata cuore pulsante di una rivoluzione mutilata e incompiuta, condivido con voi la pagina di un blog che amo e che ritengo pregevole, interessante e sufficientemente approfondito. Il cosiddetto “blog delle seconde generazioni”, scritto da persone che seguono le notizie in lingua originale, dalle TV ma soprattutto dagli egiziani stessi in linea diretta via telefono e social networks:

Assurdo processo a Mubarak

Il candidato alle presidenziali Hamdeen Sabahi al centro di una manifestazione in Piazza Tahrir.

Advertisements

About Sonia Serravalli

Scrittrice (/fotografa e spirito nomade)
This entry was posted in La Rivoluzione del Popolo. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s