LAST CHANCE FRIDAY

Per il venerdì chiamato “dell’ultima chance”, Tahrir si è di nuovo riempita di centinaia di migliaia di persone. Il governo di Essam Sharaf si è dimesso in settimana, oggi è stato scelto come nuovo Primo Ministro Kamal Ganzouri, ma il popolo non lo accetta in quanto parte dei politici già presenti nel vecchio regime (Primo Ministro sotto Mubarak 1996-99). Dal dibattito informale nella Piazza  tra i manifestanti su chi dovrebbe dirigere il prossimo Gabinetto si segnalano tre nominativi “accettabili”: Hamdeen Sabahi di sinistra, l’islamico Abdel Moneim Aboul Fotouh o l’ex Capo dell’agenzia internazionale per l’energia atomica Mohamed El Baradei. Questa settimana l’esercito ha “chiesto scusa” per le vittime, ufficialmente, su Facebook (!), e ha promesso di accelerare i tempi per un trasferimento del potere ad un Presidente civile e di nuovo ha confermato che le elezioni parlamentari inizieranno lunedì, come previsto, ma dureranno due giorni anziché uno. E si tratta solo della prima tranche, come previsto.

L’esercito e la Fratellanza Musulmana, che si aspettano un buon risultato alle elezioni, dicono che si deve andare avanti, ma molti manifestanti non si fidano dei militari per sorvegliare la trasparenza del voto. Alcuni disprezzo la Fratellanza per la sua attenzione per ottenere seggi in parlamento. Il gruppo ha organizzato una protesta venerdì scorso contro gli sforzi dell’esercito di modellare una nuova costituzione, ma ha lasciato Tahrir quando la protesta si è allargata. Ha tenuto una manifestazione separata questo venerdì alle moschea dell’Al-Azhar per la “liberazione” di Gerusalemme dal controllo israeliano.

Alcuni attivisti di Facebook hanno deriso la scelta di un uomo di Mubarak alla guida del paese in vista di una nuova era era, elencando 4 antichi Faraoni come alternativa a Ganzouri. “Tutankhamon è più adatto perché viene dai giovani,” dice uno di loro, riferendosi al Re bambino dell’antico Egitto.

Oggi ho tratto queste notizie da The Daily News Egypt, oltre che da Facebook.

Advertisements

About Sonia Serravalli

Scrittrice (/fotografa e spirito nomade)
This entry was posted in La Rivoluzione del Popolo. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s